I TALENTI DELL’UNIVERSITA’ DI NAPOLI FEDERICO II E IL FUTURO DELL’UNIONE EUROPEA: PREMIATI I VINCITORI DEL CONCORSO ‘MY EUROPE’ 

UniCredit, Institute for Corporate Culture Affairs (ICCA) e Frankfurter Zukunftsrat (Future Think Tank) hanno annunciato oggi a Roma i vincitori italiani di “My Europe”, il concorso internazionale di scrittura rivolto ai giovani di tutta l’Europa che ha coinvolto, in qualità di partner dell’iniziativa, anche l’Università Federico II di Napoli

Alla presenza di Elena Ugolini – Sottosegretario del Ministero dell’Educazione, dell’Università e della Ricerca – Maurizio Beretta, Responsabile Group Identity and Communications di UniCredit e il Prof. Manfred Pohl, CEO di ICCA, hanno premiato i tre migliori articoli.

Due dei 12 studenti napoletani del Polo delle Scienze Umane e Sociali dell'Università Federico II che hanno partecipato all’iniziativa si sono aggiudicati il primo ed il secondo premio.

Si tratta nello specifico di Davide Cannata, classificatosi al primo posto con l’articolo “Europa, Italia: una lezione di integrazione” e di Federica Basile,  seconda e autrice del pezzo “Sorella E.: il nuovo continente pacifico”

“La sopravvivenza dell’Europa dipende dalla sua capacità di diventare una nazione e creare un senso d’identità tra i suoi cittadini” scrive Davide Cannata “Vi sono alcuni fatti comuni nella storia italiana del XIX secolo e nel percorso che l’Unione Europea sta attualmente intraprendendo. Per prima cosa ci sono gli stessi ostacoli principali: l’influenza del localismo sul pensiero comune, la volontà delle oligarchie di mantenere potere nelle aree locali e il gap linguistico.  Per fare l’Europa, dobbiamo fare gli europei”.

Federica Basile invece a proposito del concetto di Europa unita scrive: “La cosa affascinante dell’Europa, è il desiderio di unire le persone. Ed unirle nella loro diversità. Non c’è nessuno Stato oggi, che possa sognare di essere grande senza l’aiuto degli altri. L’Europa: il più piccolo dei continenti ma quello più ricco in termini di cultura e varietà. Se non riusciamo ancora a pensare a noi stessi come Europei perchè non troviamo una valida ragione per essere fieri della nostra ‘Sorella E’”; pensiamo a questo: Nuova Europa, Nuova Unione e finalmente, Nessuna guerra.”

UniCredit è il partner unico dell’edizione italiana di “My Europe” che si è svolta a Milano il 17 e 18 Aprile, sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana e con il Patrocinio del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

Nei mesi scorsi gli studenti - selezionati a cura del Presidente del Polo delle Scienze Umane e Sociali della Federico II Prof. Mario Rusciano e accompagnati dal Prof. Massimiliano Delfino, docente di Diritto del lavoro europeo nella Facoltà di Giurisprudenza e dalla Prof.ssa Giuditta Caliendo, docente di lingua inglese nella Facoltà di Lettere - hanno partecipato a un workshop durante il quale hanno avuto la possibilità di ascoltare, discutere e interagire su temi politici ed economici europei con il Top Management di UniCredit, diplomatici e giornalisti dei principali quotidiani nazionali. Gli studenti hanno poi espresso la loro visione sul futuro dell'Europa scrivendo articoli che sono stati valutati da una apposita commissione valutatrice.