There are no translations available.

 Scavi archeologici italiani a Kyme di Eolide (Turchia) 
MOSTRA FOTOGRAFICA
Scavi archeologici italiani a Kyme di Eolide (Turchia) 

6 - 13 giugno 2012
BRAU Biblioteca di ricerca di area umanistica
Piazza Bellini, 59/60 - Napoli
 
L’antica città di Kyme/Cuma eolica sorge sulle coste egee dell’Anatolia. Le fonti letterarie, come Esiodo, attestano l’utilizzazione del suo porto per attività commerciali almeno dall’VIII sec .a. C. A questo periodo risale anche l’attività dei Cumei come fondatori di altre colonie ed il loro probabile concorso nella fondazione di Cuma flegrea nel golfo di Napoli. La città eolica ha un notevole sviluppo nel tempo di Alessandro e innalza monumenti importanti ancora con i primi imperatori, allorché era il più grande centro dell’Eolide e metropolis di circa trenta città eoliche (Strab. XIII 1,38; 2,1; 3,6), continuando a vivere fino alla tarda età bizantina. Dal 1982 la Missione archeologica italiana vi conduce esplorazioni archeologiche interuniversitarie.

Lucia A. Scatozza Höricht
Professore aggregato
Dipartimento di Discipline storiche