Rivolto a laureati, dottorandi, dottori di ricerca e studiosi delle aree disciplinari facenti parte del Polo delle Scienze Umane e Sociali - 2012 

Premessa Accanto ai principi della economia classica e alle più consuete concezioni del well-being economico come appagamento dei desideri, felicità o soddisfazione delle preferenze, recenti e innovativi contributi del sapere convergono verso una prospettiva tesa all’effettiva tutela di aspetti centrali dei diritti umani e alla governabilità delle risorse finalizzate al benessere.

L’integrazione di psicologia ed economia sta ribaltando il punto di vista comune sulla comprensione delle decisioni economiche. Recenti contributi, in ambito economico, superano la concezione del PIL inteso come unico indicatore di sviluppo, e indicano nuovi scenari di ricerca, intervento, governabilità politica e di salvaguardia della qualità della vita.

Nascono così nuove proposte di governabilità delle risorse del pianeta; e, parallelamente, emergono originali prospettive di studio, che trovano nello studio dei processi sociali e relazionali il loro fondamento. Microcredito, valore del capitale sociale, gestione consapevole dei beni comuni, inducono ad una nuova visione dei contesti globali da vari punti di vista: economico, giuridico-istituzionale, filosofico, politico-sociale, psico-antropologico, ecc..

Perciò il Polo delle Scienze Umane e Sociali ha promosso varie iniziative di dibattito: che, in questo nuovo anno, dovrà allargarsi al ruolo - in senso ampio - delle humanities nella società contemporanea. Verranno create occasioni di confronto sul tema, con il contributo di studiosi dell’Ateneo e di Centri internazionali, e, soprattutto, dottorandi e studenti delle diverse discipline comprese nel Polo.

Si tratta, in pratica, di far incontrare economisti, umanisti, psicologi, giuristi, sociologi e scienziati sociali allo scopo di arricchirne e valorizzarne le conoscenze in materia.

Invito Per incentivare il contributo di giovani laureati e dottori di ricerca sul tema del Benessere collettivo e della felicità, il Polo invita i laureati, i dottorandi, i dottori di ricerca e i ricercatori della Università Federico II a sviluppare studi e ricerche in materia.

- I lavori originali (max 50 pagine: saggi, articoli, ricerche, ecc.) dovranno essere presentati, alla Segreteria di Presidenza del Polo, in forma elettronica e cartacea, entro il 30 luglio 2012 30 settembre 2012 (proroga) e saranno valutati dal Comitato Promotore del progetto. Quelli selezionati – per originalità e innovatività rispetto al dibattito della propria disciplina di riferimento - saranno discussi in un Convegno internazionale organizzato dal Polo nell’autunno 2012, e successivamente pubblicati.

Il Presidente
Prof. Mario Rusciano

Scarica la locandina (pubbl. il 22/03/2012)