Pensare diversa-mente.
Per un’ecologia della civiltà planetaria
 

17-18 Gennaio 2012
Aula Pessina della Facoltà di Giurisprudenza
Corso Umberto I, Napoli

Il modello di sviluppo e di crescita illimitata - fondato sulla razionalità tecnico-economico-scientifica, ottimisticamente coltivato dall’Occidente, con la pretesa di estenderlo a tutti i popoli - sta provocando l’omologazione del mondo governata dalla logica del profitto e del consumo, con esiti inevitabilmente catastrofici per la vita del pianeta e della stessa umanità. E’ urgente allora pensare ad una inversione di tendenza per contrastare tale modello, che mercifica l’uomo ed è ecologicamente insostenibile. La scuola delle scienze umane e sociali, nella sua varietà e interazione disciplinare, educa a un diverso stile di pensiero e di vita che, nella coscienza dell’appartenenza ad un reticolo di interdipendenze, possa rendere l’essere umano promotore di una civiltà nuova, plurale e decentrata pur nella sua dimensione planetaria, garante di una pacifica convivenza.

Scarica la locandina

Scarica il programma

(pubbl. il 09/01/2012)